La purezza del volo con “Flight”

0
147

Si sta svolgendo in questi giorni “Flight”, il Festival del Cinema di Genova. Questa prima edizione si presenta nel segno di due simboli della comunicazione visiva moderna: la prima fotografia della storia, “Veduta dalla finestra a Le Gras” di Joseph Nicéphore Niépce e “Bird in flight”, la sequenza fotografica di Eadweard Muybridge, uno dei primi tentativi di dare movimento alle immagini, un assaggio primitivo di cinematografia.

Ed è proprio questo lo spirito che muove gli organizzatori, riportare il cinema ad una dimensione archetipale, quasi divina, indifferente al tempo e che possa ritagliarsi il proprio spazio in un mondo di produzioni che puntano al consumo e poco alla contemplazione. La ri-creazione di un mondo onirico, dove non solo lo spettatore è visitatore di un sogno, ma lo è anche il regista: factotum di un immaginario e ospite dello stesso.

Il programma del Festival (che potete trovare a questo link shorturl.at/otMS1) è vario ed eterogeneo e si svolge in diverse location che vanno a coinvolgere più quartieri della nostra città. Un progetto ambizioso, ben orchestrato in tempo di pandemia, dove comunque gli accessi in sala sono contingentati e subordinati alle norme di prevenzione e sicurezza per la salute pubblica.

La sala del Club Amici del Cinema di Via Rolando, durante la proiezione di “Out of the gardens”

Lo Staff SDAC fa parte della giuria ACEC, che dovrà valutare sette film, in sala durante questa settimana. Il primo è stato “Out of the gardens“, del regista catalano Quimu Casalprim: un viaggio in Antartide alla scoperta dei pensieri di chi in quel luogo ci vive, per lavoro, per motivi di ricerca o personali. Pellicola proiettata nella bellissima e suggestiva sala del “Club Amici del Cinema” di Via Rolando, nel quartiere di Sampierdarena.

Qui di seguito il programma dei film per la quale è stato richiesto il giudizio di SDAC:

Mercoledì 14 ottobre, Cinema San Siro ore 21:15, “Distant Constellation” di Shevaun Mizrahi (Turchia, 82 minuti).

Giovedì 15 ottobre, Club Amici del Cinema dalle ore 21:00, “Dulcinea” di Luca Ferri (Italia, 60 minuti) e “Il primo moto dell’immobile” di Sebastiano D’Ayala Valva (Italia, 80 minuti).

Venerdì 16 ottobre, Cinema San Siro ore 21:15, “Zumiriki” di Oskar Alegria (Spagna, 122 minuti).

Sabato 17 ottobre, Club Amici del Cinema ore 10:00, “Hegel’s Angel” di Simone Rapisarda Casanova (Haiti-Italia, 70 minuti) e “Antonio il demiurgo” di Manuel Polls Pelaz (Spagna, 93 minuti).

Vi invitiamo a consultare la pagina Facebook di “Flight” per le modalità di partecipazione e il sito www.mostradelcinemagenova.org per tutte le informazioni supplementari.

Buona visione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here