Piccoli Cinefili Crescono al Cinema Sivori di Genova

0
343

I baby spettatori sono tanti e a grande richiesta torna Piccoli cinefili crescono, la rassegna di film d’essai dedicata ai bambini dai 3 ai 10 anni, organizzata da Circuito.

Alla sala Filmclub del cinema Sivori a Genova dal 12 marzo al 18 aprile 2022, ogni sabato e domenica (Pasqua compresa e con l’aggiunta di Lunedì dell’Angelo) sono in programma sei film d’animazione scelti fra la migliore produzione internazionale.

Sono “Deep – Un’avventura in fondo al mare” di Julio Soto Gurpide (12 e 13 marzo), “Iqbal – Bambini senza paura” di Michel Fuzellier, Babak Payami (19 e 20 marzo), “Ballerina” di Eric Summer, Éric Warin (26 e 27 marzo), “Shaun, vita da pecora” di Richard Starzak e Mark Burton (2 e 3 aprile), “Il mio vicino Totoro” di Hayao Miyazaki (9 e 10 aprile), “Lizzy e Red – Amici per sempre” di Jan Bubenicek, Denisa Grimmovà (16, 17 e 18 aprile). Media partner di “Piccoli cinefili crescono” è la testata “101 gite in Liguria”.

Un modo per avvicinare all’animazione di qualità il pubblico più esigente e più esposto alle sollecitazioni del mercato, contribuendo a formarne il gusto artistico attraverso opere indipendenti e di alta qualità creativa. I bambini ricevono il passaporto di “Piccolo cinefilo” da timbrare a ogni ingresso. A ogni film sono collegati giochi (indovinelli, cruciverba, quiz, disegni da colorare) da scaricare tramite qr code dal sito www.circuitocinemagenova.com. 

Il biglietto è in vendita al prezzo speciale di 3 euro. Un adulto e un bambino possono quindi assistere a una proiezione con soli 6 euro. Naturalmente tutti possono vedere questi film, anche spettatori più grandi di quelli a cui è destinata la rassegna, ma saranno fatti accomodare nelle ultime file per non ostacolare la visione dei bambini, che comunque potranno usufruire di rialzi.  

Molti e vari i temi affrontati dalle sei storie. Si comincia il 12 e 13 marzo con “Deep – Un’avventura in fondo al mare” ideata dai creatori di “Madagascar”. Dai tempi di Ulisse e di Moby Dick, fino a quelli più recenti di Nemo e Dori, l’oceano è il luogo del viaggio e della scoperta. In questo film il piccolo Deep disobbedisce al nonno ed esce dalla caverna dove i pesci sopravvissuti al disastro ecologico sono riusciti a ricostruire un’oasi di perfetta armonia.

“Iqbal – Bambini senza paura” di Michel Fuzellier, Babak Payami (19 e 20 marzo) è una denuncia contro lo sfruttamento del lavoro minorile, ispirato a una storia vera. Iqbal annoda tappeti con una tecnica raffinatissima. Un giorno, per comperare le medicine al fratello ammalato, cade nelle grinfie di un uomo malvagio che imprigiona i bambini destinandoli alla produzione clandestina e alla schiavitù. Ma Iqbal organizza la fuga insieme ai suoi nuovi amici.

Con “Ballerina” di Eric Summer ed Éric Warin (26 e 27 marzo) si entra all’Opéra di Parigi, nell’affascinante e competitivo mondo della danza classica. La protagonista è Félicie, una bambina orfana che alla fine dell’Ottocento abbandona la Bretagna per inseguire il sogno di diventare étoile. “Shaun, vita da pecora” di Richard Starzak e Mark Burton (2 e 3 aprile) racconta la storia della pecora Shaun che, annoiato della vita in fattoria, escogita un piano ingegnoso per godersi un giorno di libertà e portare avanti una fruttuosa rivoluzione culturale.

“Il mio vicino Totoro” (9 e 10 aprile) è un gioiello che porta la firma di Hayao Miyazaki. Due sorelline, Satsuki e Mei, dopo essersi trasferite in una nuova casa iniziano a vedere e conoscono i Totoro, creature leggendarie, pelose e dall’aspetto tondeggiante di varia grandezza. Una fiaba moderna piena di magia e di avventura. La rassegna si chiude a Pasqua (16, 17 e 18 aprile) con “Lizzy e Red” di Jan Bubenicek, Denisa Grimmovà: una topolina e una volpe, nemiche per natura diventano amiche per sempre.