RIFF Awards 2019: annunciati i vincitori della XVIII edizione

0
90

Miglior Film è 37 Seconds di Hikari su un’autrice di manga in sedia a rotelle

per i Documentari Internazionali vince Dave Grusin: Not Enough Timesul compositore Premio Oscar di Tootsie e Il laureato

e per i doc. italianiPastrone! di Lorenzo De Nicola sul regista di Cabiria

per i corti italiani vince Oltre Il Fiume di Luca Zambolin il premio della giuria e       Vittoria per tutti di Elia Bei vince il premio RAI Cinema Channel

La giuria quest anno era composta dalla giornalista e critica cinematografica ucraina Nadia Zavarova, il consulente tedesco per numerosi festival internazionali Bernd Brehmer, la giornalista e scrittrice rumena Tatiana Covor e il musicista e giornalista americano-argentino Diego Petrecolla, insieme agli italiani: il compositore Stefano Ratchev, lo sceneggiatore e regista Salvatore Basile, l’attore e regista Vincenzo Alfieri.

I giurati hanno premiato i vincitori alla presenza di Luca Bergamo, Vicesindaco di Roma e Alessandro Haber, da sempre attento al cinema indipendente, e presente al RIFF quest’anno con il documentario Màt Sicuri l’ultimo Diogene”.

Annunciati anche i premi tecnici: il Premio Mini Moves Cinema alla miglior sceneggiatura va a “Amori Bugie e Tarocchi” di Roberto Ciotti.

Per il Concorso Sceneggiature di Cortometraggio vince Mondo si occuperà di voi …” di Matteo Mantero.

Per il Concorso Soggetti il vincitore è L’allenatore cinese” di Leonardo Cinieri Lombroso.