Si sta per concludere il Missing Film Festival 2021

0
717

Con l’ultima proiezione dei film in gara nella sezione Concorso, avvenuta ieri sera, si va a chiudere una delle kermesse festivaliere più importanti nel panorama filmico italiano. A giudicare i lavori anche i ragazzi e le ragazze della SDAC. Missing Film Festival concorso

Sole di Claudio Sironi va a completare le proiezioni per quanto i riguarda i film in concorso per questa nuova edizione del Missing Film Festival. La manifestazione, partita il 26 ottobre e svoltasi al Club Amici del Cinema di Genova Sampierdarena, terminerà il 30 novembre, con la dichiarazione dei vincitori. Quest’anno a conferire il prestigioso premio, non ci saranno solamente i soci del cineclub e i frequentatori più assidui del festival, bensì anche gli studenti e le studentesse SDAC. Questi, dopo aver assistito alle proiezioni, avranno l’onere e l’onore di segnalare quello che, secondo loro, è il lungometraggio migliore in concorso. Missing Film Festival concorso

Non solo, SDAC è stata ampiamente presentata dal suo Direttore, Alessandro Bellagamba, venerdì 19 novembre al Club Amici del Cinema, in occasione della proiezione di The Shift di Alessandro Tonda. Ricordiamo, per completezza di informazione, che gli altri film in concorso sono: Palazzo di giustizia di Chiara Bellosi, L’agnello di Mario Piredda e Non odiare di Mauro Mancini. Oltre ai sopracitati The Shift di Alessandro Tonda e Sole di Carlo Sironi.

Grande successo di pubblico anche per le altre categorie del festival. La sezione documentari ha proposto una serie di interessanti pellicole. Fra le tante citiamo Nomad – In viaggio con Bruce Chatwin di Werner Herzog, che finalmente arriva sul grande schermo anche in Italia. Molte interessanti sorprese anche nella categoria Omaggi – Classici e rarità, una su tutte Strategia del ragno di Bernardo Bertolucci, proiettata con una copia restaurata dell’opera. Anche la sezione Extra non ha lasciato a bocca asciutta i tanti spettatori accorsi per partecipare alla manifestazione.

Non ci resta che aspettare il giudizio delle giurie, prima di proclamare, anche da queste pagine, i vincitori del concorso. Nel frattempo ci congratuliamo, e ringraziamo, tutta la macchina organizzatrice per il lavoro svolto.